Altro

WP crash.

A quanto pare c’è una mezza epidemia di persone che non possono più scrivere i post normalmente su WordPress, questo perché quei cazzoni decerebrati di Automattic sono come Re Mida al contrario: tutto quello che toccano diventa merda. In questo caso guastano sempre tutto.

Per coloro che dovessero avere lo stesso problema, qui una veloce soluzione:

premessa: dato che il loro ADORATO editor di testo a blocchi (chiamato internamente col nome di Calypso, un nome un perché) è bacato come la loro testa dal fin 2017 (anno della sua creazione per poi metterlo forzatamente dal 2018 in poi nonostante il parere contrario di tutti), cos’hanno pensato bene di fare i geni? Dato che ogni modifica a qualcosa devono prima testarla sul proprio ambiente di test aziendale per poi passarla a quello generale dove verrà estesa a tutti, per qualche strano motivo si sono scordati di levare la stringa che collega Calypso all’ambiente di test aziendale, ed ecco che non appare più niente se non una desolante pagina bianca e vuota.

GRANDI 👍🏻 👏🏻

 

Finita la premessa, cosa fare in questo caso?

  1. Provate ad usare un altro browser. Banalmente potrebbe funzionare, oppure usare l’app del cellulare (che anche quella è graziosa come un dito in culo). Esiste volendo anche l’app desktop di WordPress, e si trova a questo indirizzo: https://apps.wordpress.com/desktop/.
  2. Se non dovesse funzionare nemmeno così, o non avete voglia di farlo, questo è il link che consente di creare i post con il vecchio editor di testo (e che per fortuna funziona sempre): https://nomeblog.wordpress.com/wp-admin/post-new.php?classic-editor, dove al posto di “nomeblog” dovete mettere il nome del vostro blog
  3. Si aprirà la pagina dove potete inziare a scrivere il vostro post come si faceva fino a non molto tempo fa.

La pagina presenterà questo spazio (clicca sull’immagine per ingrandire):

 

Se non dovesse apparirvi così, assicuratevi di premere sulla voce “Visuale“, che si trova all’estrema destra dell’editor:

 

Passiamo ora al significato dei pulsanti presenti in questo spazio:

 

  • La casella bianca dove c’è scritto “Paragrafo”, serve ad impostare lo stile del testo. Premendola si possono scegliere diversi stili.
  • La lettera B formatta il testo in grassetto.
  • La lettera I formatta il testo in corsivo.
  • Il pulsante successivo consente di creare un elenco puntato.
  • Quello dopo consente di creare un elenco numerato.
  • Il pulsante con quella specie di apice rovesciato serve per creare citazioni.
  • I successivi tre pulsanti servono per allineare il testo a sinistra, centro e destra.
  • Il pulsante dopo serve a creare e/o modificare un collegamento ipertestuale (i link).
  • Quello successivo serve ad inserire l’interruzione di pagina (mostra la scritta “Continua a leggere…” o una roba simile), utile per i post lunghi.
  • Accanto c’è il pulsante che mostra o nasconde un’altra serie successiva di pulsanti in basso (chiamati “barra degli strumenti“).
  • Infine c’è il pulsante per inserire i moduli di contatto.

Per chi come me dovesse avere attiva la barra degli strumenti, troviamo come primo pulsante quello per barrare il testo.

  • Quello dopo inserisce una linea orizzontale.
  • Il successivo consente di scegliere un colore per colorare il testo.
  • Quello accanto consente di incollare un testo copiato altrove nell’editor.
  • Il pulsante dopo cancella una eventuale formattazione (grassetto, corsivo, sottolineato, ecc.) data al testo selezionato
  • Il successivo consente di inserire nel testo dei caratteri speciali.
  • I due pulsanti dopo consentono di impostare un margine di rientro al testo, aumentandolo o diminuendolo.
  • Gli altri due consentono di annullare o ripristinare una modifica fatta.
  • L’ultimo serve a mostrare una guida con i comandi da tastiera.

 

Qualcuno adesso potrebbe dire: “E ora come faccio a modificare i vecchi post già scritti?

Se sono stati scritti con il nuovo editor a blocchi (di cemento)… tanti auguri! La cosa ovviamente si può fare benissimo, ma prima dovrei farvi un corso di HTML, o comunque un corso accelerato di Zen che nemmeno io conosco, questo per mantenere la calma.

Ad ogni modo spero che quei cialtroni risistemino di nuovo tutto senza guastare altre cose, il che sarebbe già una cosa difficile, ma ormai siamo abituati a costoro che riescono a rovinare anche l’impossibile, quindi chissà.

 

Per adesso si può usare questa soluzione in momento di emergenza (o anche no), e nel frattempo HAPPY CODING!!! No, che dico??? Abbiate pieta… è sabato.

P.s.: ovviamente si può prendere anche in considerazione l’idea di migrare altrove

43 pensieri su “WP crash.”

      1. Pensare che andavo benissimo col vecchio editor, poi ho imparato a usare i blocchi e adesso mi ci trovavo benissimo. Ora devo tornare al vecchio editor.

        "Mi piace"

      2. Il mio blog è piuttosto giovane e l’editor a blocchi c’era già. Ho letto, ma in un articolo di oltre un anno fa, che l’editor classico sarebbe stato eliminato entro dicembre 2021…

        Piace a 1 persona

    1. Questa è una delle procedure in casi come questi, con la speranza che risolvano in fretta il problema e non ci sia bisogno di fare questi passaggi.

      Le uniche differenze che ci sono tra la versione gratuita e quelle a pagamento sono dello spazio in più (3 gigabyte su quello gratuito e da 6 gigabyte in su per quelli a pagamento), la possibilità di caricare audio e video direttamente nel blog, scegliere un nome di dominio alternativo, e nei piani business selezionare i temi premium e accettare pagamenti con carte di credito se si ha intenzione di far trasformare il blog in un sito e-commerce.

      "Mi piace"

      1. In spam ci siamo andati un po’ tutti almeno una volta, e queste cose (come altri problemi ai commenti) avvengono a prescindere dall’avere il blog gratuito o con il piano a pagamento.

        "Mi piace"

  1. Eccomiiiiii! Allora: con waterfox aggiornato ho la pagina bianca, ma con firefox ho la pagina in funzione; dal cell, con altro browser, non ho problemi. Userò firefox per scrivere i pezzi e waterfox per il resto 😀

    Piace a 1 persona

  2. Son’ ritornato per dirvi che ho attualizzato il documento coi link per le paggine; quelli mancavano e sapevo che erano importanti.

    Per coloro che hanno paura di perdere il loro blog c’è InstantWP per Windows e Mac, si puo fare esport/import.

    Qualche tempo fà ho creato un “giocattolo” per formattare in HTML un testo prima di postarlo. Si chiama AddTags e si puo trovare in un pacco più grande con altri dei miei gioccatolli qui (c’è un link Dropbox). Ci sono anche le sorse in AutoHotkey. Spero che il mio lavoro sia di aiuto per qualcuno.

    Grazie per la tua visita, Endorsum.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.