Altro

Approccio.

Devo essere sincero: ci sono molti ragazzi e uomini che con le donne sono dei totali imbranati o, peggio, dei cagasotto.

Milioni e milioni di parole dette e scritte al telefono, mille giri di parole e poi, quando bisogna passare ai fatti, ecco che arrivano le scuse più assurde e imbarazzanti di questo mondo se non addirittura i silenzi.

Quindi adesso parlo proprio a voi, e vi spiego una cosa facile facile.

Se ad una donna ci tenete davvero tanto, e vi piace davvero tanto, invece di riempirla di parole vuote e inutili, prendetela per il fianco con una mano, e mentre lo fate accompagnatela con delicata decisione al muro. Nel frattempo la baciate profondamente con la lingua (ovviamente senza soffocarla!), mentre l’altra mano scivola giù in mezzo alle sue gambe. Non dimenticarti la zona del collo, da alternare i baci con piccoli morsi. Sussurrale anche qualcosa all’orecchio, ma anche qui non scordarti di baciarle il lobo!

Se in quel momento ha la gonna, con l’indice le sposti in un lato la mutanda, con il pollice massaggi la zona del clitoride e con il medio stimoli la parte sottostante fino a quando non sentirai il dito bello umido, segno che lei è pronta o quasi. Se invece ha i pantaloni, glieli sbottoni e fai scivolare giù per poi fare quello che ti ho detto di fare con la gonna.

Non scordare MAI, per NESSUNA ragione al mondo, di farla sentire desiderata, di farla sentire donna, la TUA donna, e di far uscire fuori la porca che è in lei.

Nel frattempo, mentre continui a baciarla e a stimolarla con una mano, con l’altra prendi deciso il suo seno infilandola sotto la maglia, e con un gioco di palmo e dita le strizzi e sfiori allo stesso tempo il capezzolo fino a quando non lo farai tuo con la bocca. Alterna soffi leggeri su di lui a lunghe leccate con colpetti e movimenti arrotolati della lingua.

Bocca che poi, dall’alto, dovrà passare giù, e gliela dovrai leccare con un gioco di lingua ora veloce a scatto ora più lentamente, andando su e giù come se fosse il frutto proibito più buono del mondo e da cui ti disseterai. Anche qui, mentre cerchi di farla tua, dalle ogni tanto delle pacche sul culo e in ogni caso tieni le natiche con le mani. Bacia anche, se te lo ricorderai, l’interno coscia.

 

E dopo aver fatto questo….. devo dirti tutto io? Un po’ di fantasia, suvvia!

28 pensieri su “Approccio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.